Al via il ‘La Spezia Film Festival’

0
539

Il 22 maggio 2021, presso la Mediateca Regionale S. Fregoso di Via Firenze a La Spezia (ex Cinema Odeon), si apre la sesta edizione del La Spezia Film Festival, con la direzione artistica di Paola Settimini e Paolo Logli. Presidente di giuria Roberto M. Danese. Il festival ha il Patrocinio del Comune della Spezia.

Paola Settimini, Roberto Danese e Paolo Logli

A partire dalle ore 18 sarà possibile assistere all’incontro con Francesco Barilli, regista e attore, già assistente per Antonio Pietrangeli, protagonista del film “Prima della rivoluzione” di Bernardo Bertolucci, che ha collaborato con i fratelli Bazzoni, Vittorio Storaro, Giuseppe Patroni Griffi, Umberto Lenzi. Seguirà la proiezione del suo film cult “Il profumo della signora in nero”. Modera l’incontro Gianluigi Negri, direttore del festival Mangiacinema. Prenotazione obbligatoria: 📞 tel. 3931536425

Francesco Barilli

Saranno ospiti, nelle prossime settimane, i registi Claudio Lattanzi (sabato 5 giugno, con la proiezione di “Everybloody’s end”), Sergio Martino (venerdì 11 giugno), Lamberto Bava (venerdì 25 giugno), la scrittrice Cristiana Astori (venerdì 18 giugno), lo sceneggiatore e scrittore Antonio Tentori e i registi dei cortometraggi in concorso. Il festival si chiuderà il 3 luglio in Piazza Europa con un live cinema e musica di Claudio Simonetti, fondatore dei Goblin.

La Spezia Film Festival è organizzato dal 2015 dall’Associazione B52, in collaborazione con l’Associazione Cinema e Cultura, con l’obiettivo di creare un evento cinematografico che valorizzi il territorio, unendo l’aspetto di ricerca artistica a quello dell’attenzione dei gusti del pubblico. E’ una manifestazione culturale che dà un ruolo attivo agli artisti e agli spettatori, creando una sinergia tra cinema, arte e territorio, favorendo e stimolando l’educazione all’immagine, l’incontro e il confronto fra pubblico e autori ed anche tra operatori del settore.

Nel corso degli anni hanno partecipato al La Spezia Film Festival importanti nomi di spicco del cinema, italiano e internazionale (Gianni Amelio, Maurizio Nichetti, Adriano Aprà, Alessandro Haber, Lamberto Bava, Pierre Mallard, Gentian Koci ed altri) e i cortometraggi in concorso sono stati migliaia da tutto il mondo.

Paola Settimini

Quest’anno, a causa del particolare momento che non permette la partecipazione di ospiti stranieri e quindi non si svolgerà la sezione dedicata al cinema estero, si è scelto di dilatare le giornate del festival su più settimane, caratterizzandole sul cinema di genere noir. Il pubblico avrà occasione di incontrare registi “cult” del panorama internazionale, assistendo alle proiezioni dei loro film più importanti restaurati, scrittori di chiara fama nazionale e, come di consueto, assistere alla proiezione dei cortometraggi in concorso e fuori concorso. (R.B.)