TRIBES dal 6 al 24 gennaio al Piccolo Eliseo di Nina Raine. Regia di Elena Sbardella. Uno spettacolo off-Broadway

0
934

La Befana ci porta al Piccolo Eliseo per il debutto di Tribes della drammaturga britannica Nina Raine,  già rappresentato con grande successo al Royal Court Theatre di Londra e al Barrow Street Theatre, off-Broadway, Uno spettacolo da non perdere: per l’interessante tematica affrontata, che porta a molte riflessioni sui  comportamenti, posizioni e atteggiamenti della nostra vita quotidiana,  per la bravura degli attori in scena, molto veri, credibili e intensi, supportati da una regia d’attore, essenziale e concreta piena di ritmo ed efficace alla “quotidiantà” rappresentata.

Un testo tragicomico che affronta con acutezza e un punto di vista originale il tema vivo eppure poco frequentato della sordità.Mai scontato. Divertente. Emozionante. Di un’intelligenza feroce. Lo spettacolo diretto da Elena Sbardella e interpretato da Stefano Santospago, Ludovica Modugno, Barbara Giordano, Luchino Giordana, Federico D’Andrea, Alice Spisa / Deniz Özdoğan, muove dalla storia di una famiglia politicamente scorretta di origini ebraiche. Una comunità familiare udente, con le sue regole, i suoi valori, le sue idiosincrasie. A capo della tribù ci sono Beth e Christopher, genitori di Daniel, Ruth e Billy. Billy è sordo dalla nascita.Quando Billy incontra Sylvia, una giovane donna nata da genitori sordi che sta per perdere l’udito, entra in contatto con la lingua dei segni e con la famiglia allargata della comunità sorda. Gli equilibri si alterano: Billy è disposto ad abbandonare il suo nucleo di provenienza, Sylvia ormai quasi del tutto sorda, non riconosce più neanche se stessa in tutto quel silenzio.

TRIBES122_11 MEDIA

Il ruolo di Billy, che nella commedia è sordo dalla nascita, sarà interpretato da Federico D’Andrea, un giovane e talentuosissimo attore sordo, scelto dalla regista, che voleva che questo ruolo fosse interpretato da una persona davvero sorda, rispettando a sua insaputa anche la chiara volontà dell’autrice. Federico D’Andrea spiega Elena Sbardella riesce a dare vita a Billy con  una finezza e leggerezza, incantevoli. Vista la tematica trattata lo spettacolo sarà con sopratitoli per sordi.


TRIBES 2_MEDIA

Interessante conoscere alcune notizie sull’autrice Nina Raine che ha debuttato come regista nel 2002. Nel 2003, seguendo dei laboratori di drammaturgia, ha iniziato a scrivere Rabbit, con il quale, tre anni più tardi, si è inserita nel novero dei drammaturghi britannici contemporanei. Dopo alcuni infruttuosi tentativi per concordarne la messa in scena, ne ha curato la regia all’Old Red Lion Theatre. Grazie al successo riscosso, lo spettacolo si trasferì sul palco dei Trafalgar Studios, per poi essere presentato al festival newyorkese Brits Off Brodway. Per questo lavoro, Nina Raine ha ottenuto due premi come drammaturgo più promettente: il Charles WintourAward del quotidiano Evening Standard e il Critic’s Circle Award. Nello stesso anno le è stato conferito il premio TMA per la miglior regia dello spettacolo Unprotected, messo in scena al teatro Everyman di Liverpool.

 

TEATRO ELISEO

Da mercoledì 6 a domenica 24 gennaio 2016

Orario spettacoli: mercoledì, giovedì venerdì e sabato ore 20.00 – domenica ore 16.00

Biglietteria tel. 06.83510216 |Giorni e orari: da martedì a domenica 9.30 – 19.30

Biglietteria on-line www.teatroeliseo.com e www.vivaticket.it

Call center Vivaticket: 892234