“THE CARNAGE” al Teatro dell’Orologio di Roma fino al 20 dicembre

0
679

The CARNAGE è una tragicommedia scritta e diretta da Max Caprara che porta in scena quattro personaggi per raccontare con ironia le competitività, le sfumature della stupidità sociale, le nevrosi e le velleità espresse dalle nostre società borghesi. Mosso da un ritmo sferzante sempre imprevedibile lo spettacolo parla del nulla ovvero della vacuità assoluta sulla quale abbiamo costantemente ma inavvertitamente costruito dei falsi valori sociali, e approfondisce dinamiche quotidiane per raccontare la condizione di tante donne e uomini che si confrontano nel loro rapporto di adulti, coppia e genitori, in una quotidianità dove l’ambiente casalingo e professionale gioca un ruolo profondo sull’integrità e il benessere psicofisico dell’individuo. La crisi economica e l’annientamento di valori etici anche a livello professionale rappresentano in realtà alcune delle principali cause che minano alla radice i rapporti di coppia e la crisi del nucleo familiare come è stato considerato fino ad ora… E forse può essere il punto di partenza per reinterpretare le relazioni e stabilire nuove forme di comunicazione.

the carnage locandina Nonostante il titolo possa ricordare il celebre film “Carnage” di Roman Polansky, “THE CARNAGE” di Max Caprara è un testo assolutamente originale e inedito. Il regista e autore ha scelto di distaccarsi dall’opera cinematografica e dal testo teatrale da cui essa è stata tratta per approfondire tematiche e dinamiche sociali insopprimibili in una pièce che voglia fotografare un qualunque microcosmo sociale occidentale aderente a questo preciso momento storico. Riguardo al titolo Caprara afferma: “E’ semplicemente la parola che grazie al suo suono e al suo significato rappresenta meglio quell’aggressività, istintiva, primitiva e primordiale di cui parlo nel testo”.

Sul palco la vuota autorappresentazione di due coppie (intese come metafore sociali) le cui esistenze sono strutturate sul vuoto prospettico, sulla nullità dei valori e la vacuità delle relazioni interpersonali. Una cena alla quale una coppia invita i nuovi vicini, gli unici in un palazzo ormai disabitato, col singolare pretesto di voler regalare loro un criceto per il figlio. Ma nulla è ciò che sembra… Le loro buone maniere e le loro formalità iniziano a sgretolarsi quando improvvisamente ad uno di loro viene in mente di cercare la verità. Si scatenerà una reazione cannibalica quasi dionisiaca, una disperata e inusitata violenza rivolta verso chiunque e qualunque cosa possa interrompere questo vuoto, questo nulla.

12357064_756398887837159_3744320968996868886_o
un momento dello spettacolo

A dare vita ai quattro personaggi sul palco ci sono: Michele Bevilacqua, Max Caprara, Veronica Milaneschi e Giada Prandi.

Da non perdere!!

F.F.

 

Teatro dell’Orologio

Via dei Filippini 17/a  Sala Mario Moretti

Info e prenotazioni: Tel.06/6875550  
teatroorologio@gmail.com
http://www.teatrorologio.it

Orario spettacolo dal martedì al sabato h. 21.30 domenica h.18.00