Teatro La Fenice di Venezia: La traviata di Giuseppe Verdi

0
741

La traviata di Giuseppe Verdi

11 recite tra dicembre e gennaio, dirette da Enrico Calesso e Marco Paladin

 

La traviata di Giuseppe Verdi, nell’allestimento con la regia di Robert Carsen e le scene e i costumi di Patrick Kinmonth diventato ormai simbolo del Teatro La Fenice, torna sul palcoscenico di Campo San Fantin con un nuovo ciclo di recite che a partire dalla prima di mercoledì 6 dicembre 2017 attraverserà tutto il periodo delle feste natalizie. A dirigere la ripresa del capolavoro verdiano sarà il maestro Enrico Calesso, che si alternerà a Marco Paladin alla guida dell’Orchestra e Coro del Teatro La Fenice. Undici le recite in programma, tutte fuori abbonamento: il 6, 7, 9, 19 e 21 dicembre 2017, il 3, 4, 5, 7, 9 e 10 gennaio 2018.

Melodramma in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave, La traviata è uno dei titoli più rappresentati nei teatri di tutto il mondo ma è anche un’opera legata a doppio filo al Teatro veneziano non solo perché andò in scena per la prima volta proprio qui, il 6 marzo 1853, ma anche perché fu questo titolo a inaugurare, nel novembre 2004, la prima stagione lirica della Fenice ricostruita. Ispirata al dramma in abiti contemporanei di Alexandre Dumas fils, presentato a Parigi nel 1852, La traviata sarà proposta in quell’incisivo allestimento – anch’esso in abiti contemporanei – del regista canadese Robert Carsen, con le scene e i costumi di Patrick Kinmonth, la coreografia di Philippe Giraudeau e le luci di Robert Carsen e Peter Van Praet: un allestimento che a distanza di più di dieci anni dal suo debutto, oltre a essere diventato un pezzo imprescindibile della programmazione della Fenice, è stato selezionato dal prestigioso sito francese Culturetrip.com tra i migliori dieci spettacoli d’opera al mondo, quale produzione d’eccellenza della stagione 2015-2016.

Il doppio cast di questo nuovo ciclo di recite della Traviata vedrà protagonisti per i ruoli principali i soprani Claudia Pavone e Mihaela Marcu in alternanza nel ruolo di Violetta Valèry, i tenori Ivan Ayon Rivas e Leonardo Cortellazzi in quello di Alfredo e i baritoni Giuseppe Altomare e Armando Gabba nel ruolo di Giorgio Germont. Saranno inoltre impegnati Elisabetta Martorana (Flora Bervoix), Sabrina Vianello (Annina), Iorio Zennaro (Gastone), William Corrò (barone Douphol), Luciano Leoni (dottor Grenvil) e Francesco Salvadori (marchese d’Obigny). Completano il cast gli artisti del coro Cosimo D’Adamo e Domenico Altobelli nel ruolo di Giuseppe, Antonio S. Dovigo e Franco Zanette in quello del domestico di Flora, Umberto Imbrenda e Enzo Borghetti in quello del commissionario. Il Coro del Teatro La Fenice è preparato da Claudio Marino Moretti.

La traviata sarà proposta nella versione definitiva del 1854, con sopratitoli in italiano e in inglese. Ecco il dettaglio delle recite: mercoledì 6 dicembre ore 19.00; giovedì 7 dicembre ore 19.00; sabato 9 dicembre ore 15.30; martedì 19 dicembre ore 19.00; giovedì 21 dicembre ore 19.00; mercoledì 3 gennaio ore 19.00; giovedì 4 gennaio ore 19.00; venerdì 5 gennaio ore 19.00; domenica 7 gennaio ore 15.30; martedì 9 gennaio ore 19.00; mercoledì 10 gennaio ore 19.00. La recita di mercoledì 3 gennaio rientra nell’ambito della «Fenice per la città», iniziativa realizzata in collaborazione con la Municipalità di Venezia e dedicata ai residenti nel Comune. Quella di domenica 7 gennaio rientra invece nell’ambito della «Fenice per la città metropolitana», realizzata in collaborazione con la Città Metropolitana di Venezia e dedicata ai residenti dell’ex territorio provinciale.

info: Teatro La Fenice