SCAPEZZO di e con Nicola Vicidomini, con Sarò Zero e Italo Vegliante regia M Deborah Farina al Teatro Vascello dal 19 al 21 maggio

0
1090

Dopo due anni di sold out a Roma e in giro per l’Italia il più grande comico morente il 19 20 e 21 maggio approda al Vascello con SCAPEZZO. Lo spettacolo rappresenta l’unica reale novità del panorama umoristico per linguaggio innovativo e scrittura di scena. Un excursus poetico senza alcun approdo, in bilico tra pièce e show, un continuo corto circuito che contempla il fallimento come condizione universale.

“L’umorismo nasce dallo scontro tra quel caos che è la natura e il senso che la razza umana gli ha arbitrariamente impresso”, sostiene Vicidomini. La sua è una maschera che si assume il fallimento di tutte le cose, rompe la logica e agisce in una dimensione senza tempo, postatomica, prossima a un “dopostoria” Pasoliniano.

Molto amato dagli addetti ai lavori, uno su tutti, Nino Frassica (con il quale Vicidomini è in onda tutte le settimane su Radio 2 con Programmone), da alcuni tra i maggiori intellettuali italiani, tra cui il celebre critico Marco Giusti, lo scrittore Fulvio Abbate e Ernesto Bassignano, ma anche da un pubblico prevalentemente popolare, SCAPEZZO è garanzia di divertimento estremo, nel rigenerare la grande tradizione del cabaret europeo dall’omologazione linguistica imperante. È il Maestro Cosimo Cinieri, comprimario storico di Carmelo Bene, a dichiarare: “Vicidomini non fa l’attore, è il teatro”, individuando una evidente continuità evolutiva con quell’avanguardia internazionale di cui egli è storicamente tra i protagonisti più rilevanti.

In scena anche il performer e cantante Sarò Zero e il fantasista Italo Vegliante, detto La Pantera Rosa, caratterista di tante pellicole di genere italiane. La regia è di M Deborah Farina, nota per i film documentario Anarchitaly e Down by Di Leo.

Nicola Vicidomini è considerato un innovatore del linguaggio umoristico. Nel 2008 realizza l’opera discografica Scendi Vittorio Scendi, in collaborazione con la Andy Warhol Foundation for the Arts di New York. Nel 2009 è nel cast del programma di Marco Giusti Stracult Show (Rai2), in coppia con Stefano Sarcinelli. L’esperienza televisiva proseguirà attraverso costanti partecipazioni a programmi Rai, tra i quali Telethon 2010, Base Luna, Stracult 2010 e 2011. Nello stesso anno è ospite del Festival Internazionale del Film di Roma. Nel settembre 2010 le Università di Barcellona e Salerno, dedicano un’intero incontro all’approfondimento del suo lavoro, all’interno del convegno annuale “Corpi Destrutturati”. Nel 2012 è tra i protagonisti del programma Stracult. Nel 2013 è lo strampalato pianista Raffaello Megna a Meno male che c’è Radio 2 in compagnia di Nino Frassica e Simone Cristicchi; cura un suo spazio, inoltre, con successo, in Stracult 2013, al tormentone “Mi piacciono le viecchie”. Nello stesso anno è ospite del Festival Internazionale del Cinema e delle Arti “I mille occhi” – Trieste, con l’opera sperimentale “De Sancta Quiete”, film del quale ha curato la regia. Nel 2014 è nel cast del programma di Italia 1 Colorado nei panni del suo Zincaro, maschera moderna che si assume il fallimento di tutte le cose. È ospite, inoltre, con Mario Marenco e Nino Frassica a Che Fuori Tempo Che Fa, programma di Rai3 condotto da Fabio Fazio. Torna nell’edizione 2015 di Colorado con il Mumento Culturale. Porta in giro con successo SCAPEZZO, spettacolo che ha registrato molti sold out, caso unico del panorama comico.

 

 

TEATRO VASCELLO

via Giacinto Carini, 78 – 00152 Roma

Tel. 06.5881021/06.5898031

www.teatrovascello.it promozione@teatrovascello.it