Alla Scala recital del tenore MICHAEL SCHADE, al pianoforte Justus Zeyen

0
522

Daniela Barcellona indisposta, canta Michael Schade

Il celebre tenore ha generosamente dato la sua disponibilità a pochi giorni dal concerto: in programma Die schöne Müllerin di Schubert 
A causa di una tracheite Daniela Barcellona è costretta con rammarico ad annullare il Recital previsto per domenica 5 luglio. Il mezzosoprano triestino, amatissimo per le sue interpretazioni del repertorio belcantistico e applaudito per l’ultima volta alla Scala ne Les Troyens di Berlioz diretti da Pappano nel 2014, aveva impostato il suo recital come una raffinata Liederabend che includeva cicli di Schubert e Brahms riservando solo al finale una celebre scena rossiniana. 
Siamo lieti di annunciare che il tenore Michael Schade ha dato la sua disponibilità a cantare la stessa sera di domenica 5 luglio alle ore 20, accompagnato al pianoforte da Justus Zeyen in uno dei cicli di Lieder più amati dal pubblico di tutto il mondo: Die schöne Müllerin (La bella mugnaia) di Franz Schubert. 
Il Teatro alla Scala ringrazia Michael Schade per l’amichevole disponibilità e augura a Daniela Barcellona una pronta guarigione.
Di origini tedesco-canadesi, MICHAEL SCHADE è uno dei maggiori tenori sulla scena internazionale. Attivo in ambito operistico, concertistico, discografico, ha un vasto repertorio che spazia da Mozart a Strauss, da Bach a Mahler. Al Teatro alla Scala ha cantato nel ruolo di Tamino nel Flauto magico diretto da Riccardo Muti nel 1998. 
Schade ha un legame particolarmente stretto con la Staatsoper di Vienna. Nel 2007 la Repubblica d’Austria lo ha nominato “Österreichischer Kammersänger”. Dal 1994 è regolarmente ospite del Festival di Salisburgo, dove ha interpretato tra l’altro La clemenza di Tito e Il flauto magico di Mozart, King Arthur di Purcell, Armida di Haydn, Medea di Cherubini, Il labirinto di Winter, Fierrabras di Schubert. Nel 2008 ha avviato a Salisburgo il ‘Young Singers Project’, di cui è stato per due anni Direttore creativo. 
È spesso presente al Metropolitan di New York, al Covent Garden di Londra, all’Opéra di Parigi, al Liceu di Barcellona, alla Staatsoper di Monaco nonché alla Canadian Opera Company dove di recente è stato applauditonel ruolo di Eisenstein nel Pipistrello di Strauss. Dopo il successo ottenuto nella parte di Aschenbach in Morte a Venezia ad Amburgo, è stato scritturato dal teatro tedesco anche come protagonista di Peter Grimes. Tra i successi più recenti: Fidelio al Theater an der Wien diretto da Nikolaus Harnoncourt; Lulu di Berg al Metropolitan con Fabio Luisi; Idomeneo alla Nederlandse Opera di Amsterdam. 
Schade si dedica intensamente alla letteratura concertistica e liederistica. Ha in particolare uno stretto legame artistico con Nikolaus Harnoncourt, con il quale si esibisce regolarmente insieme al Concentus Musicus, e anche con i Wiener e i Berliner Philharmoniker. Ha lavorato con le orchestre più prestigiose e con direttori del calibro di Boulez, Bychkov, Chailly, Harding, Jansons, Luisi, Muti, Nagano, Rattle, Thielemann, Ticciati, Welser-Möst.  
È inoltre direttore artistico del ‘Hapag Lloyd Stella Maris International Vocal Competition’ e dei ‘Barocktage Stift Melk’.
Prezzi: da 35 a 5,50 euro
Infotel 02 72 00 37 44