giovedì , dicembre 14 2017
Home / Cinema / Prima di “The artist” c’era stato “Bianco e nero”

Prima di “The artist” c’era stato “Bianco e nero”

“The artist”, il film francese premiato giorni fa con 5 premi Oscar, tra cui miglior film,
miglior regista e miglior attore a Jean Dujardin, ha fatto molto parlare di sé, non soltanto perchè ad essere premiato è stato un film europeo, ma soprattutto per il fatto che è un film muto ed in bianco e nero, su cui probabilmente nessuno avrebbe scommesso fino a qualche mese fa.

Qualche anno prima di “The artist”, nel 2004, c’era già stato un cortometraggio muto di Massimiliano Vergani: “Bianco e nero”.
Massimiliano è nato a Cernusco sul Naviglio nel 1980. Nel 2003 ha scritto la sceneggiatura del film di Vito Palumbo “35mm”, vincitore del premio del pubblico al Festival del cinema indipendente di Foggia. Nel 2007 è uscito il suo primo libro: “Cartoline dal mio vecchio paese”.
“Bianco e nero”, interpretato da Davide Di Donato, Riccardo Mazzoli, Roberto Bocchi e Marta Galli, è stato il primo cortometraggio da regista di Massimiliano, seguito nel 2006 da “Novella traumatica”.
Io ho avuto la fortuna di far parte di entrambi i progetti e posso dire di essermi trovato benissimo su entrambi i set, anche se “Bianco e nero” costituisce un ricordo a parte, perchè è l’unico progetto muto e in bianco e nero a cui mi sia mai capitato di partecipare.
Dopo il successo riportato dal corto Massimiliano aveva provato a cercare di ricavarne un lungometraggio, ma tutti i produttori lo avevano preso per pazzo, dicendogli che oggi nessuno mai sarebbe andato a vedere un film muto e in bianco e nero!
Ora, con il successo di “The artist”, forse anche questo cortometraggio potrebbe essere
riscoperto.
Nel frattempo chi è curioso di vederlo può farlo qui:

su Roberto

Visiona anche

E’ uscito ‘Niente’, il primo disco da solista di Pietruccio Montalbetti dei Dik Dik

Il lavoro contiene 12 brani. Alcuni richiamano l’epopea d’oro dei DIK DIK con pezzi come …

Lascia una risposta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Privacy Policy