Presentata la stagione 2020/21 del Teatro Manzoni di Milano

0
123

In diretta streaming sul canale YouTube del teatro, con gli artisti collegati online, il direttore Alessandro Arnone ha presentato la nuova stagione del Teatro Manzoni.

Anche quest’anno ci saranno 4 rassegne: prosa, cabaret, family ed extra.

La rassegna di PROSA si aprirà il 24 novembre: fino al 6 dicembre Benedicta Boccoli, Rosita Celentano e Milena Miconi saranno in scena con ‘Queste pazze donne’, regia di Stefano Artissunch. 

Milena MICONI – photo Danilo Piccini

Dal 10 dicembre al 1° gennaio 2021 Vanessa Incontrada e Gabriele Pignotta (anche autore e regista) in ‘Scusa sono in riunione…ti posso richiamare?’. Pignotta dipinge il ritratto della sua generazione, quella dei quarantenni di oggi, abbastanza cresciuta da poter vivere inseguendo il successo e la carriera ma non abbastanza adulta da poter smettere di ridere ed ironizzare su se stessa. Cosa succederebbe se queste stesse persone, per uno scherzo di uno di loro, si ritrovassero protagonisti di un reality show televisivo?

Dal 19 al 31 gennaio Alessio Boni e Serra Yilmaz in ‘Don Chisciotte’. Serra Yilmaz, l’attrice preferita di Ferzan Ozpetek, interpreta il ruolo di Sancho Panza.

I Soliti Ignoti: Vinicio Marchioni – Giuseppe Zeno

Dal 9 al 21 febbraio ‘I soliti ignoti’, prima versione teatrale del mitico film diretto da Mario Monicelli, uscito nel 1958. Le gesta maldestre ed esilaranti di un gruppo di ladri sbarcano sulle scene rituffandoci nell’Italia povera ma vitale del secondo dopoguerra. In scena Giuseppe Zeno e Vinicio Marchioni, anche regista.

Dal 9 al 21 marzo Ferzan Ozpetek firma la sua prima regia teatrale con ‘Mine vaganti’, adattamento di uno dei suoi capolavori cinematografici, interpretato da Francesco Pannofino e Paola Minaccioni.

Mine Vaganti – foto di Romolo Eucalitto

Dal 20 aprile al 2 maggio Giulio Corso interpreta ‘Liolà’, di Luigi Pirandello, adattamento e regia di Francesco Bellomo.

Gianluca Ramazzotti, Antonio Catania, Paola Quattrini

Dall’11 al 23 maggio Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Paola Quattrini in ‘Se devi dire una bugia dilla grossa’, omaggio a Garinei e Giovannini, cavallo di battaglia della Ditta Dorelli, Quattrini, Guida, dopo oltre 30 anni dalla prima rappresentazione del 1986.

Dal 25 maggio Corrado Tedeschi e Debora Caprioglio in ‘Amore mio aiutami’, ispirato al soggetto di Rodolfo Sonego da cui nel 1969 fu realizzato il film con Alberto Sordi e Monica Vitti. Lo spettacolo, diretto da Renato Giordano, sarà in scena fino al 6 giugno.

La rassegna CABARET inizia il 18 e 19 novembre con Antonio Ornano in “L’Ornano furioso”. 

Dal 2 al 6 gennaio 2021 Raul Cremona in ‘Il mago de Milan’. 

Il 23 e 24 febbraio Giovanni Vernia in ‘Vernia o non Vernia’.

Dal 25 al 28 febbraio Debora Villa in ‘Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere’.

Il 31 marzo Moni Ovadia e Dario Vergassola in “Un ebreo, un ligure e l’ebraismo”.

Il 7 aprile Frank Matano e Francesco Arienza in ‘Franci-Uno spettacolo forse molto divertente’.

Il 9 aprile PanPers in ’10 anni di minchiate’.

Il 10 aprile Angelo Duro in ‘Angelo Duro da vivo’.

La rassegna EXTRA vedrà in scena il 9 e 10 ottobre ‘Queenmania rhapsody’: la favola dei Queen rivive a teatro, con un contributo video straordinario di Katia Ricciarelli.

L’8 novembre Jacopo Bicocchi e Mattia Fabris in ‘(S)legati-La storia vera degli alpinisti Joe Simpson e Simon Yates’.

Il 9 novembre Emiliano Toso in ‘Siamo musica’.

Il 17 novembre Matilde FacherisVirginia Zini e Sandra Zoccolan in “Almeno tu nell’universo”, omaggio a Mia Martini.

Dal 20 al 22 novembre Luca Argentero in “E’ questa la vita che sognavo da bambino?”, regia di Edoardo Leo.

Il 14 febbraio e 14 marzo Leonardo Manera e Alessandro Milan in ‘Oh mia bela madunina’, il racconto di Milano tra ospiti, musica e cabaret.

Il 22 febbraio la Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini ne ‘Il lago dei cigni’, musiche di P.I. Cajkovskij.

Il 22 marzo ‘Abba dream’, omaggio alla leggenda degli Abba.

Dal 23 al 28 marzo Vittorio Sgarbi in ‘Dante Giotto’.

Il 29 e 30 marzo Drusilla Foer in ‘Eleganzissima’.  

Il sito del teatro: https://www.teatromanzoni.it/ (Roberto Bocchi)