A Milano in scena ‘Griselidis: memorie di una prostituta’, con Serra Yilmaz

0
906

Dal 20 al 25 febbraio 2018 in prima milanese al Teatro della Cooperativa ‘Griselidis: memorie di una prostituta’, di Coraly Zahonero, tradotto e interpretato da Serra Yilmaz, sax solista e musiche Stefano Cocco Cantini, regia di Juan Diego Puerta Lopez.

Griselidis Réal, autrice di libri, pittrice ed energica attivista, ha fatto della prostituzione un’arte, un umanesimo e una scienza e dell’autodistruzione una sottile ed eclatante vittoria. Questa è la sua storia.

Il testo, grande successo nei festival e teatri francesi, scritto da Coraly Zahonero, attrice della Comédie Française, narra le memorie della prostituta franco svizzera Griselidis Réal, che si impegnò per la legalizzazione della prostituzione in Svizzera e per i diritti delle prostitute francesi. Un argomento di toccante attualità. Griselidis Réal è morta di un tumore nel 2005 a Ginevra, autrice di diversi libri, pittrice attivista per i diritti delle prostitute partecipò anche a un talk show negli USA. Lo spettacolo illustra, in modo crudo e realista, l’approccio del cliente con una prostituta, la protagonista unisce l’umiliazione della donna a quella dell’uomo in uno spaccato psicologico e umano di raro verismo. Lo spettacolo è indicato a un pubblico adulto.

Il testo di Coraly Zahonero è tradotto in italiano da Serra Yilmaz, che ne è anche l’interprete. Attrice di origine turca che affianca alla carriera teatrale e cinematografica, la Yilmaz, icona di molti successi del connazionale Ferzan Ozpetek (Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Saturno contro), divide il palcoscenico con il sassofonista Stefano Cocco Cantini.

Il sito del teatro: http://www.teatrodellacooperativa.it (R.B.)