La stagione Teatrale 2015-2016 del TEATRO QUIRINO di Roma

0
499
Presentata alcuni giorni fa la nuova
stagione del Teatro Quirino, ricca di appuntamenti titoli, nomi prestigiosi e
interessanti.
La stagione si aprirà con un classico di
Carlo Goldoni, “IL BUGIARDO” per la regia Alfredo Arias, che
vedrà come protagonisti Geppy Gleijeses e Marianella Bargilli.
A seguire “IL GIARDINO DEI
CILIEGI” con una squadra di bravi e variegati attori, diretti da Luca De
Fusco.
Si susseguiranno tre appuntamenti al
femminile con Lina Sastri, Nancy
Brilli e Claudia Gerini, che si troveranno impegnate
rispettivamente ne “La
lupa” di Giovanni Verga, “Bisbetica – La bisbetica domata di William Shakespeare messa alla prova” e “Storie di Claudia”, dove
alla Gerini con corpo di ballo e musica dal vivo sarà affidato insieme alla
regia di Gianpiero Solari il compito di allietare il pubblico durante le feste
natalizie  e di brindare per il nuovo anno.
A seguire lo spettacolo scritto e diretto
da Edoardo Sylos
Labini “Nerone duemila anni di calunnie” che lo
vede anche come protagonista, interprete dell’imperatore
«incendiario» Nerone.
                                 
L’affascinante e bravo Alessandro Preziosi si misurerà
con il “Don Giovanni” di
Molière; per lui questa sarà una doppia prova di attore e regista, come
per la coppia Alessio Boni e
Marcello Prayer, che saranno “I Duellanti” spettacolo tratto da un romanzo
esemplare, scritto da uno dei più grandi autori europei del primo Novecento:
Józef Teodor Konrad Korzeniowski, meglio noto come Joseph Conrad.

Alessandro Preziosi
Marco Bocci sarà
“Modigliani” di
Angelo Longoni, con Giovanna Di
Rauso, Claudia Potenza, Vera Dragone e Romina Mondello, accompagnati dalle musiche
di Ryuichi Sakamoto.
La primavera sarà aperta da Silvio Orlando con “La scuola” regia di Daniele
Luchetti, che dice “ho deciso
di riportare in scena lo spettacolo più importante della mia carriera; fu un
evento straordinario, entusiasmante, con una forte presa sul pubblico”.
Il testo è tratto dalla produzione
letteraria di Domenico Starnone.
Ad aprile ci divertiremo con Gianfranco Iannuzzo e Debora Caprioglio in
“Lei è ricca , la sposo e
l’ammazzo”, divertente commedia liberamente ispirata al
celebre film del 1971 di Elaine May con Walter Matthau ed al racconto di Jack
Richtie, con la regia di Patrick Rossi Gastaldi.
                                   
Passeremo poi ad una tematica sociale
più seria e riflessiva con il capolavoro di Sciascia “Il consiglio di Egitto”
affidato al talento di Enrico
Guarneri e alla regia di Guglielmo Ferro, per concludere con una Signora del teatro Adriana
Asti, che con Giorgio
Ferrara e Giovanni Crippa porterà in scena “Danza
Macabra” di August Strindberg, spettacolo firmato da Luca Ronconi, presentato
al festival di Spoleto nella scorsa stagione, prima della sua scomparsa.
Da segnalare anche un evento speciale
nelle date del 25,26,27 settembre: il Tieffe Teatro di Milano con Federico
Buffa porta  “Le olimpiadi del 1936”,
spettacolo che partendo dalla narrazione di
una delle edizioni più controverse dei Giochi Olimpici, quella del 1936,
racconta una storia di sport e di guerra. Regia Emilio Russo e Caterina Spadaro.
Potrete trovare tutte le informazioni sul
sito del teatro: www.teatroquirino.it