Iniziata a Cortina l’edizione 2016 del festival Cortinametraggio

0
472

Cortinametraggio si rilancia. La manifestazione cortinese, ormai affermata a livello nazionale, è di fatto riconosciuta come il maggior evento in termini cinematografici nel settore dei cortometraggi. Non a caso da più parti è stata definita il Festival talent scout, poiché ha contribuito alla valorizzazione di giovani registi passati dalle proiezioni dei loro corti al Cinema Eden a realizzare film di grande successo. Tra questi Paolo Genovese (“Immaturi”, “Tutta colpa di Freud”, “Sei mai stata sulla Luna”), Francesco Munzi (“Anime nere”), Piero Messina (“L’attesa”). Corti comedy, booktrailers, webseries e a sorpresa ‘back stages-dietro le quinte dei corti’, di nuovo protagonisti, dunque dal 14 al 20 marzo 2016, con sette giorni di durata, due in più rispetto al 2015, con proiezioni, incontri, mostre, workshop, omaggi e curiosità, un’opportunità per vivere il cinema a 360°.

La UNDICESIMA edizione si svolge nella Regina delle Dolomiti, grazie al patrocinio e contributo della Regione Veneto e del Comune di Cortina e al patrocinio della Provincia di Belluno e di sponsor privati. Ricca di novità rispetto all’edizione precedente: una nuova immagine stilizzata di grande presa che mantiene all’interno della pellicola il pesce fossile simbolo cortinese; ingresso libero al cinema Eden per proiezioni e eventi, un quartier generale di forte prestigio dove sono ospitati artisti e giornalisti, il Grand Hotel Savoia; un evento speciale Anna Magnani, una forte presenza Rai; chiusura in grande stile con la premiazione dei vincitori da parte delle Giurie specializzate in piazza. Si è inteso così coinvolgere al massimo la città, ha detto Maddalena Mayneri, ideatrice e coordinatrice appassionata della manifestazione.

OSPITI

Ricco anche quest’anno il carnet di ospiti che affollano Cortina in occasione della manifestazione. E dopo gli ospiti dello scorso anno: Paolo Genovese, Fabio Troiano, Massimo Cappelli, Antonio Morabito, Margherita Buy, per il 2016 nuovi personaggi in arrivo. Tra questi Laura Morante, Anna Falchi, lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni (“Scialla”), le attrici Violante Placido e Antonia Liskova, il regista Max Croci (“Poli opposti”, con Luca Argentero), la cantante Donatella Rettore.

LOCATION e PROGRAMMA

In aggiunta al palco del Cinema Eden, dove si svolgono le proiezioni, il Festival si è arricchito di ulteriori location dedicate a incontri e ritrovi: riconfermata la sede del Grand Hotel Savoia come quartier generale del Festival e la Sala della Cultura.

La manifestazione è un’occasione di ritrovo tra tecnici del settore oltre ad un’importante vetrina per i giovani artisti italiani che cercano di muovere i loro primi passi nel mondo, sempre più difficile, che è quello del cinema. Le mattinate sono dedicate ad incontri tra i protagonisti e il pubblico, vengono organizzati dibattiti, soprattutto per la sezione Booktrailer, dove case editrici, autori di libri e registi hanno occasione di incontrarsi; nei pomeriggi, proiezioni aperte ai tecnici, riunioni tra specialisti e interviste dei giornalisti con gli ospiti della manifestazione. La sera, invece, la sala cinematografica apre le porte al pubblico che segue le proiezioni del Festival e può valutare da protagonista, decretando i vincitori del Premio del Pubblico.

SEZIONI IN CONCORSO

A caratterizzare le pellicole in proiezione, per Cortinametraggio è la sezione di Corti Comedy: un concorso aperto ai cortometraggi dedicati al genere della “commedia all’italiana”, in tutte le sue declinazioni, direttore artistico Vincenzo Scuccimarra.

L’ambizione con la sezione BOOKTRAILER, nata nel 2013, era di creare un appuntamento fisso, in modo da costituire un prestigioso premio speciale apposito e far spazio al Cinema in connessione con la letteratura. Grazie al successo riscontrato, il concorso è arrivato alla sua terza edizione, con la collaborazione di RAI. Il Festival sta credendo molto nelle neo-sezioni che lo particolareggiano e l’ambizione ultima è di creare il primo mercato del Booktrailer in Italia.

Il Festival premierà le migliori WEBSERIES italiane di fiction, trasmesse online nel corso del 2015 e 2016. Le candidate finaliste si contendono cinque menzioni, assegnate da una giuria tecnica: premio per la Miglior Web series, Miglior Regia, Miglior Attore, Migliore Attrice e Migliore Sceneggiatura.

Ogni anno infine, come anticipato, il Festival si arricchisce di un nuovo progetto: l’undicesima edizione vede in concorso una nuova sezione dedicata ai Backstage: un nuovo modo di vedere il cinema “dietro le quinte”.

L’edizione 2016 di Cortinametraggio è dedicata ad Ettore Scola, il grande regista recentemente scomparso. La manifestazione è stata inaugurata da un corto diretto proprio dal regista: riproposto “’43-‘97”, che fa parte di una serie di dieci mini-film realizzati dal produttore Giorgio Leopardi e che insieme compongono un vero e proprio film di lungometraggio. Il corto di Scola, che si avvale della scenografia di Luciano Ricceri e delle musiche di Armando Trovaioli, racconta la fuga di un ragazzino ebreo che durante i rastrellamenti nazisti si rifugia in una sala cinematografica e qui diventa uomo consapevole seguendo spezzoni dei grandi film storici italiani: da “Roma città aperta” a “I soliti ignoti”, da “Il sorpasso” al “Gattopardo”, da “Una giornata particolare” proprio di Scola a “Ladri di bambini”. I corti della serie sono diretti anche da Monicelli e Pontecorvo e da altri sette giovani e giovanissimi registi.

L’11° edizione di Cortinametraggio rende omaggio ad Anna Magnani, dato che nel 2016 ricorrono i primi 60 anni dalla sua vittoria del Premio Oscar, ancora oggi il primo ed unico Oscar ad un attore italiano per un film girato ad Hollywood in lingua inglese. Per l’occasione è uscita una biografia di Anna Magnani completamente aggiornata e con nuovi spunti sia per quanto concerne la sua attività artistica che la sua vita di donna, scritta da Matteo Persica, studioso del cinema italiano, che negli ultimi otto anni si è occupato assiduamente della valorizzazione della figura dell’attrice.