“Il martedì al Monoprix”: il difficile rapporto di un trans col padre

0
554
Dal 19 al
24 novembre al Teatro Elfo Puccini di Milano in scena “Il martedì al Monoprix”,
di Emmanuel Darley, con la regia di Raffaella Morelli, interpretato da un
bravissimo Enzo Curcurù.

Commedia acclamata ai
Festival di Avignone e di Edimburgo, “Il martedì al Monoprix”, affronta la
difficile tematica della differenza e dell’esclusione, mettendo in scena il
conflitto fra un figlio transessuale e suo padre, nella cornice della vita
quotidiana. Un rapporto difficile e appassionato dal quale affiora il dolore
comune per una doppia perdita: la perdita del padre, che in Marie-Pierre non
riconosce e non accetta la nuova identità del suo unico figlio maschio
Jean-Pierre, e la perdita di Marie-Pierre, privata per questo dell’amore di suo
padre. La scrittura di Emmanuel Darley, bellissima e commovente, è incentrata
nella rappresentazione di questi esseri troppo vistosi per essere delle donne e
troppo femminili per essere degli uomini, che avanzano nella vita spesso
circondati dalla loro solitudine. Colpevoli agli occhi della società di volersi
disfare di un’identità che non gli appartiene. La regia di Raffaella Morelli,
che ne ha curato anche l’adattamento italiano, accompagna lo svolgimento dell’azione
in un’alternanza di rimandi fra presente e passato, sposando le istanze dei due
personaggi e cercando di restituire alla storia tutta la sua umanità. La
sensibilissima interpretazione di Enzo Curcurù dà vita a una coppia di
personaggi imprigionati in una relazione carica di un passato tale da non
lasciare speranze per il futuro.
Enzo Curcurù si diploma all’Accademia nazionale
d’Arte drammatica “Silvio d’Amico” nel 2001. Entra a far parte della “Nuova
compagnia dei giovani del teatro Eliseo” di Roma e viene diretto da Marco
Carniti. Nel 2006 con Luca Ronconi collabora alla realizzazione di 2 spettacoli
per i giochi olimpici invernali a Torino e entra nella nuova compagnia degli
attori del Teatro stabile di Torino e l’Union des Théatres de l’Europe. Collabora
anche con il duo Ricci/Forte (Troia’s
discount
). Nel 2010 è Romeo in Romeo
e Giulietta
e nello stesso anno inizia la collaborazione con il Teatro
dell’Elfo di Milano, partecipando a L’ultima
recita di Salomè
di Oscar Wilde e al Racconto
d’inverno
di W. Shakespeare. Nell’estate 2013 partecipa alle
rappresentazioni classiche di Siracusa. Sono in uscita 2 serie televisive in
onda su Canale 5 Baciamo le mani e il Peccato e la vergogna 2, in cui è tra
i protagonisti.
Raffaella Morelli, giornalista free-lance, collabora a
diverse testate, riviste, agenzie giornalistiche e trasmissioni radiofoniche
della RAI. Diplomata al corso di regia del Centro Sperimentale di
Cinematografia, lavora come regista televisiva, regista e autrice teatrale e
sceneggiatrice. Nel 1995 si trasferisce a Parigi, dedicandosi anche alla regia
di documentari e all’insegnamento universitario. Attualmente è impegnata nella
preparazione del suo primo lungometraggio “Colpo di Moda”.
Emmanuel Darley è un
drammaturgo francese nato a Parigi nel 1963. (R.B.)