Iaia Forte porta a teatro un testo di Paolo Sorrentino

0
598
Fino al 7 ottobre è in scena a Milano, al Teatro I,
“Hanno tutti ragione”, da un testo di Paolo Sorrentino, con musiche di Pasquale
Catalano, musicista di fiducia di Ferzan Ozpetek, eseguite da Fabrizio Romano.
Il romanzo omonimo di Paolo Sorrentino (Edizioni
Feltrinelli, terzo classificato al Premio Strega 2010) è narrato in prima
persona dal protagonista Tony Pagoda, cantante ‘da night’ napoletano ispirato
al personaggio interpretato da Toni Servillo nel film “L’uomo in più”, diretto
dello stesso Sorrentino nel 2001.
Tony Pagoda, alias Tony P., ha calcato i
palcoscenici di tutto il mondo e conosciuto Frank Sinatra, ma la sua vita è
dominata da alcool e cocaina.

Lo spettacolo, che ha la struttura di un concerto,
è interpretato e diretto da Iaia Forte, che leggendo il libro di Sorrentino se
ne è innamorata e ha deciso di portarlo in scena. E’ lei infatti a interpretare
il cantante cocainomane protagonista assoluto dello spettacolo, un personaggio
che a qualcuno ha ricordato lo scomparso Franco Califano. Lo spettacolo, pieno
di battute ironiche, proseguirà la tournée a Firenze, Palermo e in altre città.
 

Iaia Forte
Iaia Forte, attrice napoletana di cinema e teatro,
ha lavorato in teatro con registi come Toni Servillo, Mario Martone, Carlo
Cecchi, Emma Dante e Luca Ronconi.

Al cinema dopo alcuni ruoli minori si è rivelata
con “Libera” (1993), di Pappi Corsicato, che l’ha diretta anche ne “I buchi
neri”, “Chimera”, “Il seme della discordia” e “Il volto di un’altra”. Altri
suoi film da ricordare sono “Luna e l’altra”, di Maurizio Nichetti (1996), che
le è valso il Nastro d’Argento come miglior attrice protagonista e il
recentissimo “La grande bellezza”, di Paolo Sorrentino, candidato come miglior
film straniero a rappresentare l’Italia ai prossimi Oscar. (R.Bocchi)
Un momento della presentazione alla Feltrinelli