I musei milanesi ad ingresso gratuito

0
522
Dopo il successo dello scorso anno torna, fino all’8
settembre, l’ingresso gratuito a tutti i musei civici di Milano grazie a Estate
al Museo
, l’iniziativa che consente ai milanesi rimasti in città e ai
turisti di visitare i poli espositivi del Comune senza spendere un euro,
valorizzando così il patrimonio artistico e la rete dei musei. 
Un’ottima
occasione per visitare i musei del Castello Sforzesco (Museo d’Arte
Antica, Pinacoteca, Museo delle Arti Decorative, Museo degli Strumenti
Musicali, Raccolte Extraeuropee, Museo Egizio, Raccolte Archeologiche
Preistoria e Protostoria), che custodiscono opere dal valore iconico
potentissimo che identificano Milano e l’Italia nel mondo e costituiscono
pietre miliari della storia dell’arte come la Pietà Rondanini e la Sala
delle Asse
di Leonardo.
Coinvolti anche
nell’iniziativa il Museo del Novecento che fino a settembre propone anche le
mostre temporanee Andy Warhol’s Stardust, La donazione Spagna – Bellora e
Arimortis
, Palazzo Moriggia con il suo Museo del Risorgimento per scoprire
la storia e gli eventi che portarono all’Unità d’Italia, il Museo di Storia
Naturale, il più antico museo civico milanese oltre che uno dei più importanti
musei naturalistici italiani e il Museo Archeologico situato nella suggestiva
cornice dell’ex convento del Monastero Maggiore di San Maurizio.
Sono ad
ingresso libero anche Palazzo Morando, Costume Moda Immagine – in Via
Sant’Andrea – che ospita al primo piano la sua pinacoteca nonché le preziose collezioni
di tessuti, abiti e accessori un tempo conservate al Castello, la Galleria
d’Arte Moderna, situata in una delle più belle residenze neoclassiche della
città – Villa Reale, e infine l’Acquario, uno dei più antichi del mondo,
istituito nel 1906. 
Estate al museo è voluta da Palazzo Marino e finanziata da Eni e costituisce uno dei
progetti di partnership culturale fra pubblico e privato in vista di Expo 2015:
http://www.youtube.com/watch?v=W-_7ZZPjvf4#at=26

«Chi ha già visitato alcune
collezioni potrà riscoprire lo straordinario patrimonio artistico comunale e
potrà conoscerne altre – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo
Del Corno
per
tutti gli altri sarà un’occasione speciale per conoscere quella Milano
città d’arte
 che è
ancora segreta per molti e che aspetta solo di essere conosciuta e svelata». (R.B.)