Esce al cinema “Non c’è campo”, di Federico Moccia

0
992

Laura (Vanessa Incontrada) è una professoressa di liceo che ha molto a cuore la preparazione dei suoi allievi, al punto di organizzare per loro una visita culturale di una settimana ospitati da un artista di fama internazionale, Gualtiero Martelli (Corrado Fortuna). Per seguire i ragazzi in gita, Laura lascia a casa il marito Andrea (Gian Marco Tognazzi) con la figlia Virginia (Eleonora Gaggero) e parte con una collega, la professoressa Alessandra (Claudia Potenza). Eccitati dalla prospettiva della gita i giovani alunni, tra cui Francesco (Mirko Trovato), Flavia (Beatrice Arnera) e Valentina (Caterina Biasiol), affrontano il viaggio in pullman pieni di aspettative ma un imprevisto scombussola i piani: nel piccolo paese salentino dove vengono accolti​…NON C’E’ CAMPO! Un “blackout telematico” che li vede costretti a sopravvivere senza cellulari e privi di collegamento a internet. La gita in quel borgo bellissimo della Puglia si trasforma così per i giovani allievi e per le due professoresse nel peggior incubo possibile. Lo smartphone diventa ​così un accessorio​ ​inutile, costringendo​​ ​ragazzi ed adulti a​ ​​tornare ad una​ ​comunicazione diretta​ ​​che porta alla luce ​imprevedibili reazioni​, segreti inconfessabili e nuovi amori.​

In un percorso di riscoperta per gli adulti e di formazione per i giovani, la gita sarà per tutti un momento di crescita e di svolta, grazie ad un rapporto senza filtri…Federico Moccia è scrittore, sceneggiatore e regista. Figlio d’arte, il padre Giuseppe – meglio noto come Pipolo – ha scritto, insieme a Franco Castellano, molte delle più celebri commedie all’italiana. Nel 1982 Federico debutta nel cinema come aiuto regista per il film “Attila flagello di Dio” diretto dalla coppia Castellano & Pipolo, cui seguono alcune prove come regista cinematografico (“Palla al centro”, 1987, “Classe mista 3A”, 1996). Dopo essersi affermato come autore di testi per produzioni televisive, che variano da spettacoli di intrattenimento a serie tv, raggiunge il successo con il romanzo “Tre metri sopra il cielo”, da cui nel 2004 è stato realizzato il film omonimo diretto da Luca Lucini che trasforma Riccardo Scamarcio nell’idolo delle giovanissime.

Vanessa Incontrada, la profe

Il trailer del film: https://www.youtube.com/watch?v=H2JQkRRaX4k   (R.B.)