E’ uscito ‘ParassItalia’, ultima fatica di Massimiliano Vergani

0
297

ParassItalia‘ racconta in maniera ironica e disincantata la storia di una generazione che ancora non ha capito se può diventare grande o no. E quando sembra aver trovato il proprio equilibrio arrivano dei parassiti a minare la serenità del protagonista.
Il racconto è ironico e a tratti sarcastico: i parassiti non sempre sono persone che si trovano in una posizione più agiata, spesso sono sfigati come noi ma che hanno la possibilità di metterci i bastoni fra le ruote.” (Massimiliano Vergani)

Massimiliano Vergani è nato a Cernusco sul Naviglio (MI) nel 1980. Scrittore, sceneggiatore e regista, nel 2003 ha scritto la sceneggiatura del film “35MM” realizzato poi dal regista Vito Palumbo e vincitore del premio del pubblico al Festival del Cinema Indipendente di Foggia del 2005.

Ha frequentato due workshop di regia tenuti da Ermanno Olmi e Jane Campion, e la Scuola Civica di Cinema e Televisione di Milano.

Nel 2004 ha esordito alla regia del corto “Bianco e nero” a cui sono seguiti “Novella traumatica”, giudicato miglior corto nella rassegna “A tutto corto” organizzata dal cinema Ariosto di Milano, e “Il forum”.

Nel 2014 ha diretto il cortometraggio “Il regalo di compleanno”, selezionato allo Short Corner del Festival di Cannes.

Ha realizzato i documentari “In via Savona al 57” , diretto con Gregory Fusaro, sulla storia del cinema Mexico di Milano, seguito poi da “Saprem morire e rispettar la vita”, sulla Resistenza Partigiana di Rho, diretto sempre con Fusaro.

Nel 2007 ha esordito nella letteratura con l’apprezzato “Cartoline dal mio vecchio paese” a cui ha fatto seguito nel 2012 “Il bamboccione: elogio all’arte del fancazzismo”, entrambi editi da Gruppo Albatros Editore.

ParassItalia è edito da edizioni Underground. (R.B.)