venerdì , ottobre 20 2017
Home / Teatro / Stagione / Dall’11 al 16 giugno al Teatro India ancora in scena la giovane creatività con un trittico di nuove proposte in arrivo dalla Lombardia – NEXT LOMBARDIA –

Dall’11 al 16 giugno al Teatro India ancora in scena la giovane creatività con un trittico di nuove proposte in arrivo dalla Lombardia – NEXT LOMBARDIA –

Dall’11 al 16 giugno il Teatro di Roma propone un trittico di nuove proposte in arrivo dalla Lombardia, selezionate dal progetto-concorso NEXT LOMBARDIA, un’iniziativa realizzata dalla Regione e dalla Fondazione Cariplo per promuovere e sostenere la distribuzione di nuove produzioni di spettacolo dal vivo.

Sul palcoscenico del Teatro India per una settimana si susseguiranno tre spettacoli/espressione delle idee di giovani autori e interpreti, per un percorso all’interno degli stati d’animo, delle problematiche, dei turbamenti, delle attese e speranze che accompagnano le nuove generazioni.

 

Ad aprire la rassegna l’11 e il 12 giugno, La sirenetta di Giacomo Ferraù, con il contributo registico di Arturo Cirillo, uno spettacolo che obbliga a riflettere sull’amore per sé stessi e il corpo che si abita. La celebre favola di Andersen viene riletta come una metafora dell’identità sessuale. «Siamo partiti dalle lettere di ragazzi adolescenti che hanno deciso di togliersi la vita perché non si sentivano accettati per la propria sessualità” – annota la compagnia – e mai come in questo momento sembra doveroso interrogarsi e scontrarsi su domande delicatissime come la parità dei diritti, il bullismo, la discriminazione sessuale nelle scuole.»

 

A seguire il 13 e il 14 giugno la commedia romantica di Emanuele Aldrovandi, Qualcosa a cui pensare- Distorsione di un frammento amoroso. Un gioco raffinato di seduzione che inserisce i due giovani protagonisti, Jeer e Plinn, all’interno delle più tradizionali dinamiche di coppia a delineare il piccolo ritratto di una generazione che vuole cambiare pelle e trovare una propria identità da proiettare nel futuro.

 

Infine il 15 e il 16 giugno spazio ai fantasmi di una donna che donna non è, divisa tra farsa e tragedia, tra amore e disamore in Vedi alla voce Alma, scritto e interpretato da Lorenzo Piccolo. La pièce trae ispirazione da La voce umana di Cocteau e dalla sua trasposizione lirica, musicata da Francis Poulenc, ma anche da dalla vicenda realmente accaduta di Alma Mahler, al centro di una relazione con il pittore Oscar Kokoschka. Due storie che si incontrano, due donne, una mediocre e una eccezionale, una distrutta e una vittoriosa per un contrasto solo apparente, perché entrambe parlano di una violenza insanabile tra due esseri umani.

 

Un trittico per mostrare uno sguardo sugli scenari teatrali del futuro, una vera e propria “borsa teatrale”, una vetrina, un luogo di confronto tra la domanda e l’offerta di spettacolo, di valorizzazione delle intelligenze creative provenienti dal territorio lombardo.

 

LA SIRENETTA­­_ Teatro india 11_12 giugno

regia Giacomo Ferraù
con la collaborazione registica di Arturo Cirillo

drammaturgia Giacomo Ferraù e Giulia Viana
con il contributo della Compagnia
con Riccardo Buffonini, Giacomo Ferraù, Libero Stelluti Giulia Viana
voce Strega del mare Arturo Cirillo
luci Giuliano Almerighi – coordinamento coreografico Riccardo Olivier – video Riccardo Calamandrei
Produzione Eco di fondo in coproduzione con Campo teatrale
Orari spettacolo: 11 giugno ore 19 _12 giugno ore 21

Durata spettacolo: 70 minuti _ dai 14 anni
 

QUALCOSA A CUI PENSARE

distorsione di un frammento amoroso _Teatro India 13_14 giugno

di Emanuele Aldrovandi

regia Vittorio Borsari con la collaborazione di Manuel Renga

con Roberta Lidia De Stefano, Tomas Leardini

scene Tommaso Osnaghi – video editing Francesco Lampieri – luci Mirco Segatto

Produzione CHRONOS 3

Spettacolo vincitore del bando Giovani Direzioni 2015 / Centro Teatrale Mamimò / fUnder 35
si ringrazia Festival IT e Artecomustibile per il sostegno al progetto
Orari spettacolo: 13 e 14 giugno ore 21

Durata spettacolo: 80 minuti

 

VEDI ALLA VOCE ALMA_ Teatro India 15_16 giugno 2017

uno spettacolo di Nona’s Drags Queens

drammaturgia e interpretazione Lorenzo Piccolo

regia Alessio Calciolari

elementi di scena e costume Rosa Mariotti – luci Andrea Violato – sound design Silvia Laureti

Produzione NINA’S DRAG QUEENS
nell’ambito della residenza artistica fuori zona / officina lachesilab
produzione aparte – ali per l’arte in coproduzione con Danae festival con il sostegno di Fondazione Cariplo, nell’ambito del progetto fUnder 35 si ringrazia Festival IT, progetto Open IT
Orari spettacolo: 15 e 16 giugno ore 21

Durata spettacolo: 75 minuti

 

 

INFO TEATRO INDIA _ Lungotevere Vittorio Gassman (già Lungotevere dei Papareschi) – Roma

Biglietteria _ tel. 06.684.000.311/314 _  www.teatrodiroma.net  

Biglietti: intero 10 euro | ridotto 5 euro

Ufficio Stampa Teatro di Roma:

su Francesco

Collabora con il Blog checedinuovo dal 2015. Nato a Pesaro, la città di Gioacchino Rossini. Attore formato in primis nella Scuola di Beatrice Bracco a Roma, e all'Actor Center di Michael Margotta. Scopre la sua passione per la recitazione passando per la danza, con la quale inizia a muovere i "suoi primi passi" nel mondo dello spettacolo. Negli anni ha maturato numerose esperienze lavorative passando dalla prosa al musical, dalla fiction a qualche lavoro nel cinema, oltre a numerosi spot pubblicitari.

Visiona anche

Al Teatro Palladium dal 24 al 28 ottobre IL TEATRO DI CHRIS THORPE. UN PROGETTO DI JACOPO GASSMANN.

Al Teatro Palladium è in arrivo un progetto speciale su Chris Thorpe, drammaturgo di punta della …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Privacy Policy