Concluso il Festival del Cinema di Roma

0
593
Si è conclusa l’ottava
edizione del Festival Internazionale del Cinema di Roma.
La giuria internazionale,
presieduta dal regista James Gray, ha assegnato i seguenti premi:
– Marc’Aurelio d’Oro
per il miglior film: “Tir”, di
Alberto Fasulo         (Italia/Croazia)
– Premio per la
migliore regia: Kiyoshi Kurosawa per “Sebunsu
kodo (Seventh Code)”
(Giappone)
– Premio Speciale
della Giuria: “Quod Erat
Demonstrandum di Andrei Gruzsniczk (Romania)
– Premio per la
migliore interpretazione maschile: Matthew
McConaughey per “Dallas buyers club” (USA)
– Premio per la
migliore interpretazione femminile: Scarlett
Johansson per “Her”
(USA)
– Premio a un giovane
attore o attrice emergente: tutto il cast di “Gass (Acrid)” (Iran)
– Premio per il
migliore contributo tecnico: Koichi
Takahashi per “Sebunsu
kodo (Seventh Code)”
– Premio per la
migliore sceneggiatura: Tayfun
Pirselimolu per “Ben o deilim (I am not him)” (Turchia/Grecia)

– Menzione speciale:
Cui Jian per “Lanse gutou (Blue Sky Bones)” (Cina).
Liam Hemsworth, Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson
La giuria del premio Opera
prima/seconda, presieduta da Roberto Faenza e composta tra gli altri da Fausto
Brizzi, Valerio Mieli e Andrea Occhipinti, ha assegnato il premio Taodue Camera
d’Oro a “Out of the furnace”, di Scott Cooper.
Checco Zalone
Il premio BNL del pubblico per il
miglior film è andato a “Dallas
buyers club”, di Jean-Marc Vallée.
Tra gli eventi da
ricordare di questo festival la folla di migliaia di persone, soprattuttto
adolescenti, che ha atteso ore per vedere Jennifer Lawrence e gli interpreti
del sequel di “Hunger games” e poi l’incontro col pubblico di Checco Zalone.
Stage con Giovanni Veronesi
Affolatissimi anche gli stage e i
provini di RBCasting tenuti da Sergio Castellitto, Daniele Luchetti, Ferzan
Ozpetek e Giovanni Veronesi. (R.B.)
Ozpetek, Veronesi, Castellitto e Luchetti