ANGELA FLORIO, RITRATTI CONTEMPORANEI: la comunicazione dell’io.

0
530

Da mercoledì
17 a lunedì 29 ottobre dalle ore 10 presso l’ Hotel Enterprise di Milano, ci
sarà la Mostra RITRATTI CONTEMPORANEI: La comunicazione dell’io, di Angela
Florio.
La mostra è composta da nove ritratti, di Angela Florio,
realizzati nel corso degli ultimi otto anni, con committenza milanese, per la
prima volta raccolti insieme all’interno dell’Hotel Enterprise di Milano.
I quadri di Angela Florio non sono una riproduzione
meccanica dei lineamenti dei personaggi ritratti (come una maschera di cera modellata
su un volto o una qualsiasi impressione fotografica) bensì il risultato di una
sensibilità personale dell’artista, che consente di interpretare le fattezze
dei soggetti secondo un’essenza forse spirituale, intrisa del gusto e delle
caratteristiche dell’arte del tempo. Realizzati su una superficie piana,  viene rappresentata tutta o parte
dell’immagine dell’individuo ritratto per mezzo di linee, ombre e colori. Il
soggetto è visto dall’alto, con tecnica prospettica  “geografica” e le sue esperienze e la vita
sono racchiuse dentro una forma. Tramite un metodo creativo “di
ricostruzione”, si superano  le
forme estetiche e si integra l’anima di colui che è ritratto con “fisionomia e
caratteristica psicologica”. I materiali utilizzati sono le foglie di metallo,
oro e argento e mecca. Il processo utilizzato è quello della doratura. Le
dimensioni di ogni ritratto sono cm. 100×100 su tela da pittore, montate su
telaio di legno a vivo senza cornice.
ANGELA FLORIO
Specializzata in molteplici campi di comunicazione artistica che
vanno dall’arte al design alla moda verso la pittura in varie dimensioni.
L’esperienza professionale inizia come decoratrice progettista  di trompe-l’oeil e complementi d’arredo, per
arrivare a progetti di colori e forme per interior design.

Nel 2000 fonda il movimento
decorAZIONE. Sceglie di realizzare i propri lavori con materiali attuali,
uscendo da schemi accademici senza dimenticare il passato. Le sue tecniche,
foglie d’oro, lacche orientali e incisioni, si identificano con uno stile di
decorAZIONE. Stile che è rappresentato dall’influsso della quarta dimensione
come mezzo che scandisce il ritmo delle opere. Ogni lavoro si trasforma a
contatto con la luce, cambia con il passare dei giorni, mesi, anni, acquisendo
l’interpretazione di significati diversi. L’unicità dei progetti e delle
realizzazioni è data proprio dall’irripetibilità dei suoi effetti. Decorazione
contemporanea che muove la composizione. Nell’ambiente in cui si vive, la
filosofia di decorAZIONE progetta e realizza con un sistema modulare, che in
maniera trasversale attraversa moda, design, interiors ed arte. (R.B.)