Al Teatro Verdi di Milano ‘Rosalyn’, con Marina Massironi e Alessandra Faiella

0
920

Dal 4 al 23 aprile 2017 al Teatro Verdi a Milano è in scena Rosalyn, di Edoardo Erba, regia di Serena Sinigaglia, interpretato da Marina Massironi e Alessandra Faiella.

Nel corso della presentazione del suo libro a Toronto in Canada, Esther, una scrittrice americana, conosce Rosalyn, la donna delle pulizie della sala conferenze. Il libro insegna a liberare la vera natura del sé, e Rosalyn ne è ammirata e sconvolta. Vuole leggerlo subito, e si offre, il giorno dopo, di portare la scrittrice a vedere la città. Dopo la visita ritroviamo le due in un prato in periferia. Qui Rosalyn rivela ad Esther la storia del suo amore per un uomo bugiardo e perverso, che le fa continue violenze fisiche e psicologiche. Lui ha famiglia e la relazione con Rosalyn è clandestina. La sera prima, quando lei è tornata in ritardo dal lavoro per aver seguito la conferenza della scrittrice, l’uomo infuriato l’ha picchiata e ferita. Esther sbotta: un uomo del genere è da ammazzare. Infatti – dice Rosalyn – è nel bagagliaio.

Questo il folgorante avvio della nuova commedia noir di Edoardo Erba. Avvincente, ricco di colpi di scena, sostenuto da una scrittura incalzante, Rosalyn è il ritratto della solitudine e dell’isolamento delle persone nella società americana contemporanea. E parla di quel grumo di violenza compressa e segreta pronta ad esplodere per mandare in frantumi le nostre fragili vite.

Marina Massironi

Marina Massironi: dopo i primi anni di giro in compagnie teatrali incontra Giacomo Poretti e intraprende con questi l’attività cabarettistica, creando il duo noto con il nome di Hansel & Strüdel. A partire dagli anni novanta collabora con il trio “Aldo, Giovanni e Giacomo” dapprima in teatro e successivamente in televisione (da ricordare le numerose edizioni di “Maidiregol” con la Gialappa’s Band e gli show “I Corti” e “Tel chi el Telun”) e al cinema in tre film di enorme successo. Negli anni a seguire la ritroviamo in televisione al fianco di Serena Dandini e Corrado Guzzanti (“Comici” e “L’Ottavo Nano”) e di Flavio Insinna (“Cotti e mangiati”), nonché protagonista di diversi successi teatrali con registi importanti, tra i quali Dario Fo, Cristina Comencini, Daniele Luchetti. Tra i premi ricevuti: Premio Flaiano 2015, Premio Persefone 2010, David di Donatello e Nastro d’Argento 2000 per il film ‘Pane e tulipani’.

Alessandra Faiella

Alessandra Faiella: si diploma alla scuola “Quelli di Grock” e dopo aver recitato per molti anni a teatro esordisce in televisione nel 1996 nella trasmissione Producer, condotta da Serena Dandini, con la quale lavora anche al Pippo Chennedy Show e a Comici. Partecipa a Zelig – facciamo cabaret, Mai dire domenica, Bulldozer, Glob e Markette. Debutta al cinema a fianco di Luciana Littizzetto nel 1999 con il film La grande prugna. Contemporaneamente alla sua attività televisiva e teatrale esordisce come scrittrice pubblicando tra gli altri Il lato B per Fazi Editore e La versione di Barbie per Mondadori. (R.B.)