Al Teatro Martinitt di Milano ‘Prendo in prestito tua moglie’

0
464
Dal 16 ottobre al 2 novembre 2014 a Milano sul palco del Teatro Martinitt va in scena una commedia degli equivoci che tra risate, allusioni e scambi di ruoli insinua una riflessione importante sul tema dell’identità. E non solo quella sessuale…
‘Prendo in prestito tua moglie’ è una divertente commedia scritta e diretta da Luca Franco, con Roberta Scardola, Daniele Locci, Marco Russo, Emiliano Lana, Filippo Valastro e Monica Falconi.

Valerio e Nicola sono vicini di casa e amici da
sempre. Valerio è sposato con Marta, mentre Nicola è gay e convive con
Leonardo. Valerio e Marta sono in crisi, Nicola e Leonardo invece vanno alla
grande. Almeno fino a quando arriva l’imprevisto che rimescola le carte, che sposta
gli equilibri: il padre di Nicola, ignaro che il figlio sia gay, decide di
andarlo a trovare per conoscere la sua fantomatica ragazza. Si scatena il
panico e Nicola pensa bene di chiedere in prestito la moglie all’amico per
salvare le apparenze.

Ma ecco che il
rapporto stanco di Marta e Valerio si riaccende di gelosie e una serie di
situazioni comiche ed esilaranti complicano lo scenario. Non mancano le
sorprese, grazie alla complicità di una vicina ficcanaso e pettegola, che
finisce per aggiungere pepe a una vicenda già ingarbugliata. Una commedia dai
ritmi serrati, condita da gag che coinvolgeranno il pubblico in un tourbillon
di risate ma che, alla resa dei conti, lascia degli interrogativi.
Il Teatro
Martinitt, che ha riaperto da alcuni anni dopo una lunga chiusura e che lo
scorso anno ha totalizzato 30.000 spettatori, crede davvero nei nuovi talenti di casa nostra, tanto da riservare
loro il suo palcoscenico in esclusiva e da aver indetto il concorso “Una
Commedia in cerca d’autori”, dedicato ad autori tra i 18 e i 40 anni, residenti
in Lombardia. In premio la soddisfazione di vedere il proprio testo diventare
un vero e proprio spettacolo, che andrà in tournée in varie piazze d’Italia. Il sito
del teatro: http://www.teatromartinitt.it
Per chi è interessato alla commedia esiste un sito tutto dedicato a questo genere teatrale: http://www.commedieitaliane.it/ (R.B.)