Al Teatro Franco Parenti di Milano ‘Cita a ciegas (Appuntamento al buio)’

0
897

Dal 6 al 29 marzo 2018 a Milano al Teatro Franco Parenti va in scena ‘Cita a ciegas (Appuntamento al buio)’, di Mario Diament, traduzione, adattamento e regia di Andrée Ruth Shammah, con Gioele Dix, Laura Marinoni, Elia Schilton, Sara Bertelà, Roberta Lanave.

Gioele Dix

Cita a ciegas è stato un vero e proprio colpo di fulmine per la regista Andrée Ruth Shammah. Un thriller appassionante, un avvincente intreccio di incontri apparentemente casuali dove violenza, inquietudine e comicità serpeggiano dentro rapporti d’amore. Un uomo cieco è seduto su una panchina di un parco a Buenos Aires. È un famoso scrittore e filosofo – chiaramente ispirato all’autore argentino Jorge Luis Borges – che era solito godersi l’aria mattutina. Quella mattina, la sua meditazione viene interrotta da un passante: da qui una serie di incontri e dialoghi svelano legami tra i personaggi sempre più inquietanti, misteriosi e a tratti inaspettatamente divertenti.
Come Borges, che crebbe parlando e scrivendo in inglese e spagnolo e visse in diversi paesi, Diament è uno scrittore interculturale, un emigrato e un esule che scrive della e sull’Argentina, sull’identità e l’isolamento, come fece il grande poeta argentino.

Sara Bertelà

Mario Diament, drammaturgo, autore di saggi, romanziere, traduttore e sceneggiatore, è nato a Buenos Aires il 17 aprile 1942 e dopo aver vissuto a New York e in Israele, da anni ormai si è stabilizzato a Miami dove insegna all’Università di Giornalismo e Comunicazione dell’Università Internazionale della Florida. Tiene una rubrica settimanale sul quotidiano argentino la Naciòn. Ha vinto diversi premi per le sue opere teatrali e ha lavorato per importanti quotidiani come la Opiniòn, El Cronista, Expreso, Clarin e il Nuevo Herald di Miami. Autore di oltre trenta testi teatrali, tra i più rappresentati citiamo:
Piccole infedeltà; Una relazione sulla banalità dell’amore; Franz&Albert; Per amore di Lou; Tango lost; Il libro di Ruth; Esquirlas; Scene di un rapimento. (R.B.)