Al Teatro Fontana di Milano ‘Variazioni Furiose’

0
157

Dal 6 al 12 settembre 2021 a Milano nei Chiostri del Teatro Fontana (Via Boltraffio 21) va in scena Variazioni Furiose, dall’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, elaborazione drammaturgica di Federica Fracassi, collaborazione al progetto di Massimo Luconi, regia di Renzo Martinelli, una produzione di Teatro i. Sul palco Federica Fracassi (sostituita da Valeria Perdonò per le repliche del 7 e 12 settembre), Alessia Spinelli e Woody Neri (sotituito da Francesco Martucci nelle repliche del 6 e 7). ll violinista Daniele Richiedei eseguirà dal vivo musiche elaborate da Piercarlo Sacco (in scena il 9-10-11), liberamente ispirate ad opere di J.S. Bach, C. Boccadoro, F. Fiorillo, P. Glass, I. Mishchenkov, S. Reich.

Variazioni Furiose attraversa con levità il testo dell’Ariosto, concentrandosi solo su alcuni fili narrativi, come fosse un’opera a episodi, ognuno dedicato principalmente a un eroe o a un’eroina del poema. 6 i momenti selezionati – dalla fuga di Angelica ad Astolfo sulla luna – introdotti da altrettanti testi in prosa, estratti dall’ “Orlando furioso di Ludovico Ariosto raccontato da Italo Calvino”.

L’Orlando Furioso è un’opera rock, un fumetto, un film di fantascienza, un romanzo d’amore, una fantasmagoria che trascende la pur calzante definizione di poema cavalleresco. All’interno della sua variegata geografia si intrecciano sentieri e vite che parlano al nostro presente con forza, ironia e disperazione: un mondo giovane e pieno di vita e di contrasti, così vicino alle furie adolescenti.Vari temi percorrono il poema, ma il principale narra di come Orlando divenne, da innamorato sfortunato d’Angelica, matto furioso, e come le armate cristiane, per l’assenza del loro primo campione rischiarono di perdere la Francia, e come la ragione smarrita dal folle (il recipiente che conteneva il suo senno) fu ritrovata.

In principio c’è Orlando, ma anche e solo una fanciulla che fugge per un bosco in sella al suo palafreno.Si tratta d’Angelica principessa del Catai, venuta con tutti i suoi incantesimi in mezzo ai paladini di Carlo Magno re di Francia, per farli innamorare e ingelosire e così distoglierli dalla guerra contro i Mori d’Africa e di Spagna. Intorno ad Angelica in fuga è un vorticare di guerrieri che, accecati dal desiderio, dimenticano i sacri doveri cavallereschi, e per troppa precipitazione continuano a girare a vuoto: un po’ inseguono, un po’ duellano, un po’ giravoltano, e sono sempre sul punto di cambiare idea.

Il sito del teatro: www.teatrofontana.it – Biglietteria: 0269015733 (R.B.)