Al Museo della Permanente di Milano l’evento multimediale RAFFAELLO 2020

0
88

In anteprima mondiale, al Museo della Permanente di Milano, dal 4 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020 “Raffaello 2020”, uno straordinario evento espositivo multimediale immersivo dedicato al grande pittore di Urbino, per celebrare il cinquecentenario della morte di uno dei più straordinari artisti d’ogni tempo, la cui opera ha lasciato un segno indelebile nella pittura.
Raffaello 2020 è prodotto da Crossmedia Group, realizzato sulla base di autorevoli contributi scientifici, con la curatela del professor Vincenzo Farinella.

La sala dell’ologramma: Papa Giulio II e Raffaello

Il nuovo ed inedito percorso espositivo multimediale dedicato a Raffaello, si articola attraverso 5 sale:
l’area introduttiva, la sala dell’ologramma, passando per la sala immersiva, la sala della realtà virtuale, e la sala della realtà aumentata e della bottega dell’artista. Un vero e proprio racconto che si dipana attraverso un sapiente mix di immagini, suoni, musiche, evocazioni e suggestioni a 360° volte a ricostruire l’universo pittorico e storico di questo fondamentale artista del Rinascimento.

La sala immersiva

Raffaello 2020 non è una semplice mostra, ma un vero e proprio racconto multimediale concepito per offrire ai visitatori la possibilità di unafruizione partecipativa, che permetta l’esperienza di essere parte di un’opera d’arte digitale, all’interno di un contenitore di divulgazione intuitivo, accessibile a tutti, godibile da un pubblico trasversale tanto per età che per formazione culturale.

La realtà aumentata

L’evento, propone un format innovativo che guida il pubblico in un itinerario emotivo e immersivo attraverso le opere, i progetti, la storia personale di Raffaello, creando un percorso che segue la vita del maestro, partendo dalla nascita a Urbino nel 1483 sino alla precoce morte alla Corte Papale a Roma nel 1520. 

Il percorso della mostra si snoda ripercorrendo la produzione artistica dei quattro periodi principali della vita di Raffaello: le origini e l’apprendistato, la prima attività indipendente, l’affermazione artistica e la consacrazione finale. 

La bottega dell’artista

A chiusura del viaggio multimediale del mondo di Raffaello, un’installazione scenografica ricostruisce in scala reale un angolo della bottega di un artista rinascimentale, come verosimilmente poteva essere quella romana di Raffaello, in cu hanno visto la luce celebri dipinti universalmente considerati patrimonio artistico dell’umanità.

Il sito dell’evento: https://raffaello2020exhibition.com (R.B.)

Papa Giulio II
Raffaello