Al festival del cinema di Venezia vince un film svedese

0
779

Si è conclusa la 71° Mostra del
Cinema di Venezia. Questa edizione  ha
visto la presenza in laguna di moltissime star: Al Pacino, Catherine Deneuve,
James Franco, Etan Hawke, Edward Norton, Owen Wilson, Milla Jovovich, Giancarlo
Giannini, Gabriele Salvatores, Luca Zingaretti, Pierfrancesco Favino, Elio
Germano, Riccardo Scamarcio, Valeria Golino, Isabella Ferrari e molti altri.

Il
Leone d’Oro come miglior film è stato vinto dallo svedese “A pigeon sat on a branch
reflecting on existence” di Roy Andersson, il gran  premio della giuria è andato a “The look of
silence” di Joshua
Oppenheimer, il
premio per la migliore regia a “The postman’s white nights” di Andrei Konchalovsky.

Alba Rohrwacher e Adam Driver,
protagonisti del film di Saverio Costanzo “Hungry hearts”, hanno visto la Coppa
Volpi per le migliori interpretazioni. Il film racconta di un uomo e una donna
che si incontrano per caso a New York e danno vita alla perfetta storia
d’amore. Dopo il matrimonio e la nascita dei figli, però, la felicità dei
protagonisti viene messa in pericolo da una battaglia tra la vita e la morte.

“Belluscone – Una
storia siciliana” di Franco Maresco è stato premiato con il premio
speciale dalla giuria di Orizzonti, sezione collaterale della kermesse
veneziana. (R.B.)