Al cinema “Lockdown all’italiana”, di Enrico Vanzina

0
69

Dal 15 ottobre arriva nelle sale italiane Lockdown all’italiana, il nuovo film di Enrico Vanzina, con Ezio Greggio, Ricky Memphis, Paola Minaccioni, Martina Stella.

Roma: due coppie, che più diverse non potrebbero essere. 

Ezio Greggio, un avvocato, con sua moglie Mariella, Paola Minaccioni, una superficiale borghese. Vivono in un lussuoso appartamento del centro storico. 

Ricky Memphis, un tassista, con la sua compagna Martina Stella, commessa in un supermercato. Vivono in un modesto appartamento in periferia. 

Paola Minaccioni e Ezio Greggio

Su WhatsApp, Paola Minaccioni scopre che Ezio Greggio la tradisce con Martina Stella. E Ricky Memphis scopre che Martina Stella lo tradisce con Greggio. I due “traditori” vengono cacciati di casa. Ma è l’8 Marzo del 2020. 

In TV il Premier Conte annuncia a reti unificate che ha fatto scattare il Lockdown per problemi di Corona Virus. Chiusi negozi, attività, alberghi. Nessuno può spostarsi da casa propria. Ma soprattutto nessuno può uscire dal proprio comune. Adesso Greggio e Stella sono bloccati nelle case da dove erano stati buttati fuori. Per loro inizia una tragicomica convivenza con Minaccioni e Memphis, i loro ex. 

Non sveliamo lo svolgimento di questa tragicomica convivenza. Ma possiamo anticipare che verranno trattati, in chiave leggera e divertente tutti i passaggi quotidiani che hanno caratterizzato la vita di tutti gli italiani. E non solo. Le mascherine, i guanti, le uscite per la spesa, le uscite in Farmacia, la passeggiatina con il cane, il jogging, le certificazioni, la voglia di mare, i terrazzi condominiali. E anche la difficoltà di capire cosa fare, come fare. I decreti insondabili. Lo smartworking da casa. Le call via Skype. La palestra fatta in video. Il problema dei capelli per le donne. 

Ma è una commedia amara che tratta con rispetto e emozione il dramma che si vive fuori da quelle case. Vengono messi in scena le crisi di ansia, la paura, la dipendenza alle conferenze stampa sui dati giornalieri. Le giornate lunghe E la triste malinconia per gli anziani.

Ricky Memphis e Martina Stella

Enrico Vanzina è figlio di Steno e fratello di Carlo, recentemente scomparso, con cui collaborava come sceneggiatore. Lockdown all’italiana è il suo primo film da regista.

Ezio Greggio, protagonista di numerosi successi di Carlo Vanzina ed Enrico Oldoini, vincitore di un Nastro d’Argento come attore non protagonista per Il papà di Giovanna, di Pupi Avati, ha anche diretto 4 film come regista: Il silenzio dei prosciutti, Killer per caso, Svitati, Boxoffice 3D. Ezio Greggio è presidente e organizzatore del “Monte-Carlo Film Festival de la Comédie”, unica rassegna cinematografica internazionale interamente dedicata alla commedia, che nel 2020 è arrivata alla 17 edizione.

Ricky Memphis ha debuttato al cinema nel 1991 con Ultrà, per cui ha vinto l’Oscar europeo come miglior attore non protagonista ed è stato candidato al David di Donatello. Per La mossa del pinguino ha avuto la candidatura al Nastro d’Argento.

Paola Minaccioni ha vinto il Nastro d’Argento come attrice non protagonista per Allacciate le cinture, di Ferzan Ozpetek, per cui ha avuto anche la candidatura al David. Per Magnifica presenza, dello stesso regista, era stata candidata al Nastro d’Argento.

Martina Stella ha debuttato a 17 anni ne L’ultimo bacio, di Gabriele Muccino. Ha poi lavorato con registi come Gabriele Salvatores, Steven Soderbergh, Rob Marshall. 

Il trailer del film: https://www.youtube.com/watch?v=twiw3AZBNTM