Al cinema ‘La parrucchiera’, una commedia napoletana

0
555

Esce nelle sale italiane il film ‘La parrucchiera’, di Stefano Incerti, con Massimiliano Gallo, Pina Turco, Cristina Donadio, Tony Tammaro e la partecipazione di Ernesto Mahieux.

SINOSSI Rosa è una bellissima ragazza madre dei bassi di Napoli. Lavora nel negozio di parrucchiera di Lello e Patrizia, nella zona bene della Città. Lello sbava per lei, Patrizia, invece, la ama come una figlia. L’ossessione di Lello per Rosa la costringe a scappare dal negozio e Patrizia, che si sente tradita dalla ragazza, prende le parti del marito ripudiandola, e lasciandola così senza lavoro. Ma Rosa non è sola, ha due grandi amiche del cuore: Micaela, donna passionale e stravagante e Carla, transessuale sensibile e materna. Sono loro la sua vera famiglia. Insieme, provano a sbarcare il lunario tra messe in piega improbabili a signore defunte e make-up all’ultimo grido per le lolite dei vicoli. Fino a tentare la grande scommessa di aprire un salone di parrucchiere nel loro quartiere. Ad aiutarle in quest’impresa c’è Salvatore, affascinante tatuatore di cui Rosa è stata a lungo innamorata. Dalla ricerca del locale all’organizzazione dei lavori non proprio a norma…Salvatore fa tutto per la bella Rosa! E cosi, grazie all’aiuto di questa famiglia allargata e di tutto il quartiere, Rosa riesce nel suo intento ed apre “Testa e Tempesta”, sotto lo sguardo attento di Patrizia e del suo fedele assistente gay Kevin, ex bambino prodigio, che da lontano seguono con gelosia ogni sua mossa. Per Rosa è il momento di giocarsi tutto, e con la sua determinazione riuscirà anche a suscitare l’interesse della tv, che la contatta per realizzare un servizio sulle Donne di Napoli. Ben presto ogni sogno, speranza e desiderio sembra prendere forma. Ma questa grande visibilità fa esplodere definitivamente l’invidia di Patrizia. Precari equilibri verranno messi in discussione quando un misterioso avvenimento cambierà le sorti del negozio. E sarà quello il momento in cui Rosa e Patrizia mostreranno davvero quale cuore posseggono le donne di Napoli.

Il regista Stefano Incerti, nato a Napoli nel 1965, esordisce nel 1995 col film ‘Il verificatore’, vincendo il David di Donatello e il Globo d’Oro come miglior regista esordiente. Nel 1999 esce ‘Prima del tramonto’, in concorso al Festival di Locarno. Nel 2003 dirige ‘La vita come viene’, con un cast stellare: Valeria Bruni Tedeschi, Alessandro Haber, Daniele Liotti, Tony Musante, Stefania Rocca, Stefania Sandrelli, Claudio Santamaria, seguito nel 2007 da “L’uomo di vetro”, sul primo pentito di mafia, con Tony Sperandeo e Anna Bonaiuto. Nel 2009 dirige ‘Complici del silenzio’, ambientato in Argentina durante la dittatura, con Alessio Boni e Giuseppe Battiston. L’anno successivo dirige il suo più grande successo ad oggi: ‘Gorbaciof’, con Toni Servillo, presentato in moltissimi festival, tra cui Venezia e Toronto. (R.B.)