A Cortina la decima edizione di Cortinametraggio

0
491
Dal 18 al 22 marzo 2015 a Cortina d’Ampezzo ha
avuto luogo la decima edizione del festival Cortinametraggio.

Cortinametraggio è un
festival di genere “Corto”, che nasce negli anni ’90 come manifestazione
dedicata ai cortometraggi e mira a dare spazio agli artisti ed a rafforzare il
rapporto tra il pubblico ed il cinema. Si svolge nella splendida location di
Cortina D’Ampezzo nel mese di marzo, alla fine della stagione invernale.
Laura Delli Colli e Maddalena Mayneri

L’ultima edizione storica
risale al 2000. Dopo un periodo di pausa Cortinametraggio “risorge”
completamente rinnovata nel 2010, per volontà di Maddalena Mayneri,
presidentessa e direttrice del Festival.
Margherita Buy, ospite d’onore

Protagonisti dell’evento sono
sempre stati i CortiComedy, cortometraggi italiani di genere commedia. Nell’edizione
2013 si è aperta la sezione BOOKTRAILERS dedicata ai trailer di libri, curata da Edoardo Becattini, che
coniuga efficacemente il mondo dell’editoria con quello della produzione
cinematografica. L’edizione 2014 del Festival
ha visto l’apertura di sezioni di concorso dedicate ai nuovi canali di
distribuzione video: una sezione dedicata alle Webseries, serie di fiction
italiane che circolano sul web, ma anche i video Instagram realizzati dagli
utenti del social, con durata massima 15 secondi e aperta a partecipanti
internazionali.
Alcuni dei componenti le giurie

Gli Spritz for five, giurati per le musiche
Quest’anno
sono state anche ricordate due grandi donne del cinema italiano, che purtroppo
ci hanno lasciato negli ultimi mesi: si è iniziato il 18 marzo con un evento
dedicato a Monica Scattini;
mentre il 21 marzo, in occasione della serata dei Nastri D’Argento, si è reso
omaggio a Virna Lisi con la
proiezione del suo ultimo film, ovvero “Latin Lover” di Cristina Comencini.
Alessandro Haber ricorda Monica Scattini
Margherita Buy ricorda Virna Lisi

Madrina di
questa edizione l’attrice Antonella
Salvucci, che ha condotto le varie serate. Location principali il Grand Hotel Savoia, che ha ospitato il
cocktail di inaugurazione, la cena di gala e la premiazione e il cinema Eden, sede delle proiezioni.

Edoardo Becattini
Molti i nomi noti presenti nelle varie giurie: tra questi i registi Paolo Genovese, Max Croci, Massimo Cappelli, Francesco Munzi, Mimmo Calopresti e gli attori Marco Leonardi, Antonia Liskova, Tosca D’Aquino, Fabio Troiano, Giorgio Pasotti, Giorgia Wurth, Marco Palvetti, Camilla Filippi. 
Ospite d’onore della manifestazione l’attrice Margherita Buy.

Massimo Cappelli e Antonia Liskova

Questi i
principali premi assegnati:

Premi speciali a Paolo Genovese, Marco Palvetti, Margherita Buy, Laura Delli Colli, Maddalena Mayneri.

Per i corti comedy:

  • miglior colonna sonora a “Doppia luce” di Laszlo Barbo (giurati i 5 ragazzi che compongono il gruppo uscito da X-Factor ‘Spritz for five’)
  • premio Cinemaitaliano.info per i dialoghi a “Gran finale” di Valerio Groppa
  • miglior attore Francesco Di Leva per “Il serpente”
  • miglior attrice Jun Ichikawa per “Ehi muso giallo”
  • premio al regista più giovane a Leopoldo Dondena per “Light blue”
  • miglior corto in concorso “Thriller”, di Giuseppe Marco Albano.
Il premio a Laszlo Barbo
Il premio a Leopoldo Dondena

Per le web-series:
  • miglior attore Edoardo Ferrario per “Esami”
  • miglior attrice Federica Brenda Marcaccini per “Tutte le ragazze con una certa cultura”
  • miglior regia Giovanni Esposito per “Milano underground”, che vince anche il premio Raifiction per la miglior web-serie.
Marco Palvetti
Giorgia Wurth ed Edoardo Ferrario
I premi a ‘Milano underground’

Per i
booktrailer:
  • Amigdala
    award a Leonardo D’Agostini, realizzatore di “Tu e nessun’altra” di Claudia
    Zanella
  • premio
    RaiCinema a “La regola dell’equilibrio” di Gianrico Carofiglio, diretto da
    Francesco Carofiglio
  • premio Rai5
    per la comunicazione al libro “Settimo piano” di Lorenza Tonali.
Per
Instagram:
  • premio
    Goodfellas al miglior video Instagram a “Uno di troppo”, di Fertylize.