A Cortina assegnati i premi della 13° edizione del Festival Cortinametraggio

0
311

 

Il Festival Cortinametraggio 2018, ideato e diretto da Maddalena Mayneri, ha chiuso un’edizione ricchissima di ospiti ed eventi. Tra i registi e gli attori ospiti del festival Paolo Genovese, Gianni Amelio, Monica Guerritore, Enrico Lo Verso, Matteo Branciamore, Maria Pia Calzone, Anna Foglietta, Clara Alonso, Federico Russo e molti altri.

Maddalena Mayneri con Paolo Genovese
Laura Delli Colli, Anna Foglietta e Stefano Amadio

Per la sezione Cortometraggi il primo premio al Miglior Corto Assoluto – Twinset, del valore di 1500 euro, va a Cani di razza, di Riccardo Antonaroli e Matteo Nicoletta. Cani di razza riceve anche il Premio Miglior Corto, il Premio ai Migliori Dialoghi – Cinemaitaliano.info, il Premio Hotel Cristallo e il Premio Fraccaro.

il Premio del Pubblico – Dolomia al miglior corto – va a La Madeleine e lo Straniero di Alessandra Cardone presentato in anteprima assoluta al Festival. Il Premio darà la possibilità di realizzare uno spot pubblicitario per Dolomia. La Madeleine e lo Straniero vince anche il Premio Bayer “La donna in tutte le sue eccellenze”  e il Premio Viva Production “per regia e qualità del corto scelto tra i tanti visti”.

Il premio ad Alessandra Cardone

Il Premio Miglior Regia va a Via Lattea di Valerio Rufo. La menzione speciale per la sezione cortometraggi va a Simposio Suino in Re Minore di Francesco Filippini, e una menzione speciale va all’attrice Maria Disegna per L’ora del buio di Domenico De Feudis.

Il Premo ANEC / FICE per il miglior corto assoluto, che sarà distribuito in 450 sale di tutta Italia va a Bismillah di Alessandro Grande, già vincitore del David di Donatello 2018. Bismillah riceve anche il Premio Augustus Color e la menzione speciale Colonna Sonora a Gianluca Sibaldi.

Laura Delli Colli, Maria Pia Calzone e Stefano Amadio

Il Premio Rai Cinema Channel del valore di 3.000€ al corto più web consiste in un contratto di acquisizione dei diritti e va A Christmas Carol di Luca Vecchi. Il premio alla Migliore Colonna Sonora – Universal Music Publishing Group va a Sarah Hezen per Blindman’s Lane, di Diego Indraccolo e Alice Gatti.

Il Premio Pride Eyewear al miglior attore e alla migliore attrice va rispettivamente a Fabrizio Mazzeo, protagonista de L’ippopotamo di Lorenzo Marinelli, e Daphne Scoccia per il corto Cristallo di Manuela Tempesta e Via Lattea di Valerio Rufo.

Per la sezione Videoclip Musicali il premio al Miglior Videoclip Musicale – Laser Film va a This War di Elenoir diretto da Cristiano Pedrocco. Tu t’e scurdat’è me di Liberato, diretto da Francesco Lettieri, vince la Menzione Speciale – Hausbrandt Theresianer. Menzione speciale della Giuria Videoclip va a Rushing Guy di LIM diretto da Giorgio Calace e Karol Sudolski.

Vince la sezione Branded Entertainment Il mio Dubai è qui di Laura Chiossone.

Il premio a Ciro Zecca

Il Premio Medusa va a The Boat di Ciro Zecca, mentre il Premio Generation Future nato dalla collaborazione tra il progetto MigrArti del MiBACT e il CIR (Consiglio Italiano per i Rifugiati) va a L’amore senza motivo di Paolo Mancinelli.

Il Premio Cubeolo va a Erminia Manfredi per il suo incondizionato entusiasmo che si rinnova nel tempo. A Gianni Amelio e Carly Paoli va il Premio Gioielleria Cacciari Salvati.

Laura Delli Colli e Gianni Amelio

Elettra Mallaby riceve il Premio Talento Emergente del Veneto – Pista Nera. Il Premiere Film Award che darà la distribuzione al corto vincitore e un premio in denaro di 500 euro va a Gong! di Giovanni Battista Origo. Il Premio Arteecc. va all’Associazione Cortinametraggio. Il Premio Soroptimist Club Cortina va a Cristallo di Manuela Tempesta. (R.B.)